martedì 26 novembre 2019

Sono in fissa con la mia professoressa di matematica

Buonasera, volevo una mano ad affrontare meglio questo problema... Sono una ragazza di 16 anni e da un paio di mesi sono in fissa (credo si possa definire così!) con la mia professoressa  di matematica dello scorso anno, premettendo che non credo di essere lesbica, però questa persona mi torna sempre in mente, cerco sempre la sua macchina in tutta la città, oppure siccome fa lezione comunque nella classe vicina ho imparato il suo orario a memoria e mi capita di mettermi vicino alla porta ed aspettare che arrivi, per il semplice fatto di vederla, anche se non mi saluta manco!! Peró mentre prima avevo le farfalle allo stomaco quando la vedevo adesso un po' meno... Però la situazione peggiora quando la sogno!! E mi capita ormai ogni notte però si comporta in maniera diversa dal normale, nel senso che passa il tempo con me, mi sorride, mi parla tranquillamente cosa che ovviamente nella realtà non succede.. Però vorrei succedesse, mi piacerebbe parlare con questa persona, passare del tempo con lei, ma ovviamente non posso perché non sta a pensare a me ed è pure sposata! Per favore mi potete aiutare?? Non so come liberarmi da questa cosa! Vorrei solo che finisse (premetto però che sono una che gli scorsi anni ha avuto più o meno gli stessi problemi con altri prof. Però questa volta la cosa è diversa ed è più intensa e mi capita di prendere la decisione di trasferirmi nella sua classe a fare lezione perché di regola potrei anche farlo ma temo di peggiorare la cosa!)
La ringrazio in anticipo🙂



>Cara ragazza di sedici anni,
dici di non ritenere di essere lesbica e dichiari di sentirti innamorata di una tua professoressa. D’accordo, si tratta di un amore impossibile, ma può capitare. Fin qui niente di strano, per quanto disagevole possa essere la situazione di un amore che non può trovare espressione realizzandosi in una relazione. Tu aggiungi però che ti è capitato anche altre volte, pur con minore intensità. Qui può esserci un segnale d’attenzione. Se questa situazione prende un andamento seriale può esserci qualcosa da riconsiderare. Tu non dai dettagli sugli innamoramenti precedenti, se non il fatto che questa volta ti ha preso in un modo che non conoscevi in precedenza. Evidentemente hai raggiunto la soglia in cui suona il segnale d’allarme, e probabilmente te ne sei resa conto, giacché mi scrivi. Ti suggerirei di non lasciar passare la questione senza intervenire. La cosa migliore sarebbe parlare con uno specialista che possa aiutarti. Probabilmente, se il rapporto con i tuoi genitori è buono e di fiducia, puoi accennarne a loro perché ti aiutino a trovare la persona adatta. Ti ripeto: il problema non è inciampare in un amore impossibile, ma il carattere reiterato dell’evento.
Un saluto cordiale
Marco Focchi

Nessun commento:

Posta un commento